Zecche nascoste e dove trovarle

SALUTE E PREVENZIONE

  • 17 Feb, 2020
  • LEGGI IN 5 MIN
  • 17/02/2020
  • LEGGI IN 5 MIN

Zecche nascoste e dove trovarle

Di solito siamo portati a credere che le zecche siano dei piccoli parassiti che trovano riparo sui nostri amici cani in primavera e in estate. La verità è che si tratta di predatori molto più ostinati e pericolosi di quanto si possa pensare. Oltre a essere un potenziale rischio per il cane durante tutto l’anno, le zecche possono andare in cerca di cibo anche all’interno di casa tua.

Se un cane non protetto rappresenta un bersaglio che fa molta gola a questi animaletti, è buona norma tutelare anche tutti i componenti della tua famiglia dalla presenza delle zecche e dai rischi che ciò può comportare. Ecco una guida per scoprire dove possono nascondersi e i consigli per intervenire nel modo corretto.

1. Un cane per amico

La caccia alle zecche parte proprio dal tuo cane. Sì, perché questi piccoli parassiti si annidano facilmente tra le zampe, sulla parte posteriore del capo, sotto il collare, dietro e all’interno delle orecchie, vicino o sotto la coda, sopra o sotto le gambe… qualsiasi posto ben caldo e nascosto è per loro un luogo adatto in cui poter trascorrere fino a cinque giorni, nutrendosi di sangue e, magari, trasmettendo malattie al tuo amico peloso. Se ti accorgi della presenza di una zecca sul tuo cane, hai due alternative: se non è ancora attaccata, potrai rimuoverla immediatamente e sbarazzartene in modo appropriato. Altrimenti, se ti accorgi che lei e il tuo Fido sono già amici per la pelle, puoi trovare qui le istruzioni per la sua rimozione e consultare il tuo veterinario per evitare possibili rischi.

ambiente di zecche

2. Occhi aperti in camera da letto

Chi non ama mettersi comodo e starsene al calduccio nel proprio letto? Così come il cane di casa non si fa sfuggire l’opportunità di accoccolarsi vicino al tuo letto, anche le zecche non disdegnano un rifugio confortevole. Soprattutto se il mobilio e la biancheria sono di colore scuro e permettono loro di mimetizzarsi alla perfezione. In particolare la zecca bruna può vivere in ambienti chiusi per mesi e preferisce strisciare nei luoghi in cui c’è qualcuno che dorme. Questo tipo di zecca può completare il suo intero ciclo vitale in ambienti interni, sopravvivendo fino a 8 mesi. Per evitare che accada, è importante mantenere sempre puliti mobilio e biancheria da letto.
New call-to-action

3. Attacco alla moquette

Cosa fa una zecca dopo essersi nutrita a sazietà? Cerca un posto in cui deporre le sue uova (potrebbero arrivare fino a 5.000) prima di morire. Una volta che da queste uova si schiudono le larve quest’ultime cercheranno a loro volta di cibarsi per proseguire il loro ciclo vitale. Un vero pandemonio, che puoi evitare passando regolarmente l’aspirapolvere sui tuoi tappeti per rimuovere, insieme allo sporco, anche altre minacce di gran lunga peggiori.

4. Il nemico è ai tuoi piedi

Ti senti fortunato perché in casa tua non c’è traccia di moquette? Non rilassarti troppo: qualunque crepa o fessura presente nel tuo pavimento rappresenta un caldo ed invitante riparo per le temute zecche. Da lì possono facilmente attaccarsi ai piedi nudi e alle zampe e, quindi, consumare comodamente il loro pasto. Non vorrai mica invitarle a cena!

zecche nel tuo ambiente