5 Consigli per viaggare con il cane: Facile come una passeggiata nel parco

COMPORTAMENTO E VIAGGIARE

  • 3 Apr, 2019
  • LEGGI IN 5 MIN
  • 03/04/2019
  • LEGGI IN 5 MIN

5 Consigli per viaggare con il cane: Facile come una passeggiata nel parco

Partire verso nuove destinazioni è sempre una grande avventura ma se decidi di portare anche il tuo cane, stai certo che l’avventura si trasforma in un’esperienza indimenticabile. Eccoti quindi i cinque migliori suggerimenti per rendere facile e divertente viaggiare con il tuo cane:

1. Parti con… il veterinario

Alcuni dicono che la vacanza inizia dal viaggio, ma non sempre è così. Spostarsi in auto o con altri mezzi può essere stressante, soprattutto per il tuo cane.
Il consiglio è quello di assicurarsi che il tuo cane sia in salute prima di partire. Prenota una visita di controllo dal veterinario, in modo da accertarti che sia emotivamente e fisicamente pronto a viaggiare.

Se il tuo cane ha problemi di salute o è particolarmente timido o aggressivo, è possibile che il veterinario ti consigli di lasciarlo a casa o di sistemarlo in un ambiente familiare mentre sei in vacanza.

Se hai programmato un viaggio oltreconfine o una vacanza in un paese lontano, il cane deve essere provvisto di libretto sanitario e di un certificato che comprovi la validità della vaccinazione antirabbica. La maggior parte delle compagnie aeree richiede che questo certificato sia emesso da un veterinario abilitato non più di 7-10 giorni prima della partenza.

Molte compagnie aeree non accettano di trasportare in stiva cani brachiocefalici (con naso corto e muso schiacciato) a causa di possibili rischi per la loro salute.
Alcuni cani soffrono d’ansia da viaggio o di mal d’auto, è quindi opportuno chiedere al veterinario quale rimedio portare con sé. Occorre essere cauti nel somministrare sedativi o tranquillanti, soprattutto se si viaggia in aereo, perché tali medicinali possono avere effetti imprevedibili ad altitudini elevate.

2. Sottoponi il tuo cane a un “test drive”

viaggiando-con-il-mio-cane

Se hai deciso di viaggiare in auto e non sei sicuro che il tuo cane apprezzi la gita, inizia con degli spostamenti brevi di circa 2-3 ore. È importante osservare se il tuo cane riesce a restare seduto sul sedile posteriore in modo calmo e rilassato. Per alcuni, infatti, è del tutto normale, mentre altri soffrono d’ansia o di mal d’auto e si agitano.

3. Anche il cane deve avere la targa.

Per te è il luogo di vacanza, per loro un posto nuovo tutto da esplorare in lungo e in largo. Quando il tuo cane si trova in un posto nuovo, cambia completamente la sua routine quotidiana e trova moltissimi stimoli nuovi e cose mai viste prima e mille novità inaspettate.
È importante dunque assicurarsi che abbiano il microchip e che siano facilmente identificabili tramite un collare che riporti il loro nome, un numero di cellulare e altre informazioni di contatto.

4. La valigia non farla da cani

C’è chi si porta dietro l’armadio intero e chi, invece, viaggia leggero. Inaspettatamente i cani si trovano nella prima categoria. Dovrai infatti portare con voi il suo cibo (soprattutto se il cane segue una dieta particolare), la sua ciotola, le sue medicine, i suoi premietti preferiti, un collare e un guinzaglio aggiuntivi, una cesta o un trasportino, nonché una buona scorta di acqua per il viaggio. Inoltre, non puoi dimenticare i suoi giochi, il suo cuscino e la sua copertina, in modo che senta il comfort e il calore di casa anche quando siete lontani.

5. Progetta un itinerario “a misura di cane”

viaggiare-con-i-cani

Mare, montagna o campagna? L’importante è che il tuo amico sia sempre benvoluto.

Quando scegli la destinazione per la tua vacanza, tieni presente le esigenze del tuo cane. Se da una parte è vero che ci sono sempre più location che accettano i nostri amici a quattro zampe, è altrettanto vero che i regolamenti applicati e le strutture a disposizione possono variare notevolmente da luogo a luogo.

Se hai deciso di viaggiare in auto, ricordati che il cane ha bisogno di sgranchirsi le zampe, di muoversi, di mangiare e di bere, quindi progetta l’itinerario in anticipo con sufficienti soste per permettergli di espletare i suoi bisogni e di giocare.

Se viaggi in aereo, cerca di prenotare un volo diretto: ricordati che molte compagnie aeree non trasportano animali in stiva nei periodi particolarmente caldo o freddi: il pericolo non è in aereo ma a terra. Nel sito *PetTravel.com trovi tutte le informazioni utili per capire cosa aspettarsi quando il cane viaggia non a seguito passeggero, mentre l’*International Air Transport Association (IATA) potrà aiutarti a capire tutte le norme che vengono applicate nel caso il cane viaggi con te, compreso il tipo di trasportino da utilizzare durante il volo.

Un’ultima cosa da tenere a mente: molte pensioni che accettano gli animali sono un ricettacolo di pulci e talvolta anche di zecche. Ricordati, quindi, di chiedere al tuo veterinario un piano di prevenzione antiparassitario personalizzato prima della partenza.

6. Si parte!

Ok, hai preso tutto e hai preparato il necessario. Hai ricontrollato tutta la lista delle cose immancabili alla partenza. Hai verificato che ogni posto in cui vi fermerete accetterà il tuo migliore amico…

Ora, manca solo il tuo cane!

Buone vacanze.

New call-to-action