Tre semplici modi per proteggere i tuoi amici pelosi durante condizioni meteorologiche avverse

SALUTE E PREVENZIONE

  • 22 Feb, 2022
  • LEGGI IN 5 MIN
  • 22/02/2022
  • LEGGI IN 5 MIN

Tre semplici modi per proteggere i tuoi amici pelosi durante condizioni meteorologiche avverse

Ci sono buone probabilità che, qualunque sia la stagione in cui ti trovi, potresti dover affrontare una sfida metereologica improvvisa. Se è difficile per te sopportare il caldo afoso o il freddo pungente immagina come si possa sentire il tuo amico peloso! Durante l’estate, infatti, il suo pelo potrebbe favorire lo sviluppo di calore interno, mentre d’inverno, il pelo potrebbe non essere abbastanza spesso per tenerlo al caldo. Monitorare le sfide ambientali e aiutare il tuo cane o gatto a rimanere a suo agio è importante tanto quanto proteggere il tuo amico peloso dal rischio di gravi malattie e parassiti tutto l’anno. Ecco tre semplici modi per proteggere il tuo cane o gatto durante le variazioni metereologiche.

Proteggili

È essenziale aiutare il tuo cane o gatto ad essere a proprio agio in caso di temperature avverse. Le temperature estive possono essere troppo calde e le temperature invernali possono essere troppo fredde. Considera sempre che il tuo cane o gatto potrebbe essere a rischio in queste condizioni metereologiche estreme, esattamente come te. Assicurati sempre di proteggerlo al massimo, perché le temperature estreme possono causare gravi lesioni.

Generalmente, le temperature inferiori a 45 ℉ (7 ℃) o superiori a 90 ℉ (32 ℃) rientrano in un intervallo che di rischio per cani e gatti senza dimora. Quando fa troppo freddo, il risultato potrebbe essere l’ipotermia. Quando fa troppo caldo, il tuo cane o gatto potrebbe essere a rischio di di colpi di calore. Limitare l’esposizione a temperature estreme è l’unico modo per proteggerlo. Dai sempre un occhio alla temperatura e non lasciarlo solo all’aperto senza riparo o – cosa ancora più pericolosa – in un’auto con i finestrini chiusi, nemmeno per pochi minuti.

L’ipotermia è una riduzione della temperatura corporea a causa di una eccessiva esposizione al freddo. Ciò può accadere se il tuo cane o gatto, si bagna o rimane all’aperto quando fa freddo per molto tempo. Alcuni segni di ipotermia possono includere polso lento, difficoltà respiratoria, disorientamento, collasso e perdita di coscienza. Se il tuo cane o gatto si trovano in uno stato di ipotermia, avvolgili con bottiglie d’acqua calda (non bollente). Se il loro pelo è bagnato, asciugalo, con un asciugamano o possibilmente usando un asciugacapelli. L’area deve scongelarsi lentamente altrimenti potresti procurargli molto dolore; non strofinare o non immergerlo rapidamente in acqua calda. Chiama subito il tuo veterinario perché l’ipotermia è una condizione grave.

Il colpo di calore può verificarsi quando cani e gatti vengono lasciati all’aperto ad alte temperature senza ombra. Alcuni segni di colpo di calore possono includere pelle calda al tatto, vomito, fuoriuscita di bava dalla bocca, respiro affannoso, angoscia, perdita di coordinazione, collasso e perdita di coscienza. Porta il tuo cane o gatto all’ombra – o, se disponibile, in uno spazio climatizzato – e usa acqua fresca, impacchi di ghiaccio o asciugamani bagnati per rinfrescare la testa e il corpo. Quando il tuo cane o gatto inizia ad avere un aspetto più sano, offri piccole quantità d’acqua da bere. Anche in questo caso, non immergere il cane o il gatto in acqua fredda, perché un raffreddamento troppo rapido può portare a gravi complicazioni.

Fornisci sempre acqua fresca

Un animale ben idratato, è un animale in salute. Può essere impegnativo durante un’ondata di caldo o un gelo profondo. Tuttavia è facile prevenire la disidratazione: assicurati solo che il tuo cane o gatto abbia sempre accesso ad acqua pulita e fresca.

Il tuo amico peloso può disidratarsi rapidamente in estate o in inverno, per diversi motivi. Cani e gatti corrono il rischio di surriscaldarsi quando la temperatura è troppo alta perché, rispetto a noi, i loro corpi hanno una ridotta capacità di raffreddarsi. Nella stagione più fredda, un cane o un gatto ha bisogno di bruciare energia extra per stare al caldo e ha bisogno di più acqua per questo. Cani e gatti che vivono all’aperto corrono un rischio ancora maggiore di disidratazione quando le loro fonti d’acqua sono ghiacciate.

Come riconoscere se il tuo cane o gatto sono disidratati? Ci sono alcuni segnali e probabilmente il primo e più ovvio aspetto è la molta sete. Se la disidratazione persiste per un po’, potresti vedere occhi secchi e infossati, perdita di elasticità della pelle, perdita di appetito, secchezza delle fauci e del naso, vomito, gengive secche e depressione. Alla fine compaiono segni ancora più gravi che possono includere polso debole, gengive e mucose rosso vivo, debolezza, brividi, svogliatezza, perdita di coscienza e, in casi estremi, morte. È essenziale contattare il veterinario e richiedere aiuto se sospetti che il tuo animale domestico si trovi in uno stato di disidratazione e che non migliori nemmeno con l’accesso ad acqua fresca e pulita da bere.

Proteggi i tuoi amici pelosi da materiali nocivi o tossici

Le condizioni meteorologiche estreme causano anche condizioni nell’ambiente che possono essere dannose o tossiche per il tuo cane o gatto. Ad esempio, l’esposizione all’antigelo può rivelarsi fatale. L’antigelo evita il congelamento dei motori in inverno e il surriscaldamento in estate. Ed inoltre puo’ capire che i motori delle auto o motociclette ne perdano un po’ per diversi motivi.Quello che probabilmente non sai è che l’antigelo ha un odore dolce e cani e gatti potrebbero voler bere questo materiale tossico. L’ingestione di antigelo porta a insufficienza renale e morte. Non permettere mai al tuo cane di bere dalle pozzanghere per strada. Tieni d’occhio il pavimento del tuo garage per assicurarti che l’antigelo non perda dal motore. Se cambi l’antigelo nella tua auto, assicurati di smaltire correttamente il liquido di raffreddamento, in modo che il tuo amico peloso non beva dal secchio.

Un’altra cosa importante da considerare sono le zampe! È essenziale assicurarsi che le zampe del tuo cane o gatto siano protette e pulite durante i periodi molto caldi e freddi. Durante la calda estate, cani e gatti possono bruciarsi il fondo delle zampe sul pavimento caldo e sul cemento, anche la sera quando il sole sta tramontando! Assicurati sempre di controllare le loro zampe, soprattutto se noti zoppicare o se si leccano con frequenza, perché questi comportamenti possono essere un segnale che qualcosa non va. Stai attento alla presenza di eventuali vesciche o zone di arrosamento. È anche saggio controllare tra le dita delle zampe, perché è un punto comune per trovare zecche nascoste in cerca di un pasto di sangue. Parla con il tuo veterinario delle migliori opzioni di trattamento delle zecche tutto l’anno. La salute delle zampe è altrettanto importante durante l’inverno. Sale e antighiaccio possono essere molto irritanti per le zampe. Gli stivaletti sono un’ottima idea per proteggere le zampe quando sei fuori a fare una passeggiata durante i mesi più freddi.

Ricorda che la protezione delle zampe è importante sia nelle giornate molto calde che in quelle molto fredde. L’abitudine di controllare e pulire le zampe con un po’ di acqua tiepida prima che tornino in casa ti aiuterà a notare eventuali piccoli cambiamenti.