Cosa aspettarsi quando il proprio cane invecchia

SALUTE E PREVENZIONE

  • 3 Ott, 2021
  • LEGGI IN 5 MIN
  • 03/10/2021
  • LEGGI IN 5 MIN

Cosa aspettarsi quando il proprio cane invecchia

Spread the love

Il tuo cane è da tempo un compagno fedele e affezionato

Ma di recente hai cominciato a notare che non è più attivo o vigile come una volta. Probabilmente negli ultimi tempi dorme molto di più o provoca qualche incidente in casa dopo anni di perfetta convivenza domestica. Non è che per caso il tuo amato animale sta invecchiando?

Di fatto, l’invecchiamento dei cani è inevitabile quanto quello degli uomini. Le esigenze del tuo cane stanno iniziando a cambiare, ma c’è ancora tanto affetto e molta vita in quel corpo peloso. E’ tuo compito fare in modo che il tuo animale domestico si mantenga sereno e in salute durante questa fase della sua vita.

Segnali di invecchiamento dei cani

Nella maggior parte dei casi, si ritiene che un cane raggiunga la “vecchiaia” più o meno a sette anni, sebbene esistano differenze a seconda della razza e del cane. In genere, i cani di taglia più grande iniziano a invecchiare prima rispetto ai cani più piccoli ma, come per gli esseri umani, l’entità dell’invecchiamento dipende anche da genetica, dieta, attività fisica e salute generale. Come per gli uomini, il metabolismo e il sistema immunitario dei cani subiscono un rallentamento. Inoltre, i cani possono soffrire di artrite, disturbi della vista e perdita del controllo della vescica e dell’intestino.

Alcuni segni visibili dell’invecchiamento nel cane includono:

  • Alterazioni dell’aspetto fisico, come pelo ingrigito attorno al muso e alle sopracciglia. Inoltre, il pelo del cane potrebbe perdere lucentezza e apparire spento.
  • Cambiamenti nel livello di attività – il cane potrebbe dormire di più ed essere meno attivo e desideroso di giocare rispetto a prima.
  • Cambiamenti di indole – il cane potrebbe essere più irritabile con i bambini e gli altri cani.
  • Altre alterazioni, tra cui problemi articolari, problemi di udito, occhi lacrimosi e problemi di digestione.

Cane_dormendo

 

In che modo posso prendermi cura della salute del mio cane anziano?

Il tuo vecchio amico deve essere visitato dal veterinario almeno una volta all’anno, se non due. Il veterinario sarà in grado di identificare eventuali problemi legati all’età, controllare l’udito e la vista ed Fare un check-up completo per verificare che tutti gli apparati siano ancora in forma. Ulteriori esami possono rilevare eventuali segni di cardiopatie.

Altre malattie che i cani più anziani sono inclini a sviluppare includono:

  • Osteoartrite e altre patologie muscoloscheletriche
  • Malattie ormonali, come il diabete
  • Demenza
  • Problemi dentali

È inoltre opportuno semplificare quanto più possibile la vita al tuo animale anziano. Se il tuo cane ha dolori articolari, è probabile che preferisca stare su un cuscino o una coperta piuttosto che sul pavimento duro. Se sono presenti problemi di digestione, potrebbe essere necessario un cambiamento nella dieta; e se il cane ha bisogno di urinare più spesso, dovrà essere portato fuori con maggiore frequenza.

Che tipo di alimentazione devo dare al mio cane anziano?

È molto probabile che il tuo cane anziano non si muova più come una volta. Non avendo quindi bisogno della stessa quantità di cibo per mantenere il peso corporeo, è essenziale adattare la dieta di conseguenza. Il veterinario potrà raccomandare una dieta per cani anziani, che includa nutrienti facilmente digeribili e prevenga obesità e disturbi gastrointestinali. I cani più anziani sono inoltre più soggetti alla disidratazione, è quindi consigliabile accertarsi che abbiano sempre accesso all’acqua.

È poi particolarmente importante continuare a curare il pelo dei cani anziani. Man mano che il pelo e la pelle iniziano a seccarsi, una spazzolatura regolare aiuterà a rilasciare oli naturali e a preservare un po’ della lucentezza di gioventù. La cura periodica del pelo ti aiuterà anche a notare se il cane sviluppa noduli, tumori o altre anomalie. Se noti qualcosa di insolito, devi informarne il veterinario.

In che modo devo prendermi cura dei denti e delle gengive del mio cane anziano?

Più il cane è vecchio, più sarà necessario prestare attenzione ai denti e alle gengive. Durante la vecchiaia i cani corrono un rischio elevato di Sviluppare problemi dentali o gengivali ed è frequente che perdano denti e sviluppino un alito sgradevole. Mantenere i denti del cane puliti e privi di tartaro aiuterà a ridurre la possibilità che insorgano problemi gravi, come le cardiopatie, che possono derivare dalla carie.

Come faccio a sapere se il mio cane sta diventando sordo o cieco?

È comune che i cani perdano l’udito con la vecchiaia, proprio come accade negli esseri umani. Se noti che il tuo cane risponde meno ai tuoi saluti o comandi, potrebbe avere sviluppato problemi di udito. Il veterinario sarà in grado di confermare l’entità del problema, ma puoi comunque imparare a comunicare con il tuo amico cane attraverso tocchi e gesti delle mani. È bene ricordare di non disturbare il cane mentre dorme e di non avvicinarglisi da dietro.

il cane, causando stress e un conseguente peggioramento della patologia.

In che modo posso sostenere il mio cane anziano nella vita di tutti i giorni?

con l’età, pertanto potresti notare che il tuo cane è rigido e dolorante quando cerca di alzarsi, soprattutto dopo un lungo pisolino. Potrebbe essere necessaria assistenza per fare le scale, salire e scendere dalla macchina e mettersi sul divano per le coccole. Il veterinario può raccomandare un antinfiammatorio per alleviare il dolore del tuo amico a quattro zampe, ma puoi anche dargli una mano in diversi modi, ad esempio:

  • Assicurati che il tuo cane faccia ancora attività fisica quotidiana. Ciò gioverà al tuo amato animale dal punto di vista sia fisico che
  • Mantieni le sue unghie corte e metti materassini o tappetini antiscivolo sul pavimento per ridurre il rischio di cadute.
  • Predisponi un luogo di riposo morbido, in modo che le sue ossa e articolazioni anziane non debbano stare sul pavimento duro.
  • Concedi al tuo vecchio cane tutto lo spazio e il silenzio di cui ha bisogno.

È anche utile attenersi a una routine adatta ai cani anziani. Fare passeggiate ogni giorno alla stessa ora e mangiare regolarmente offre al cane anziano un senso di sicurezza e conforto. Anche se il cane invecchia, rimane comunque lo stesso animale che hai portato a casa da cucciolo. Ama ancora giocare con gli stessi giochi con cui giocava quando era più giovane, al meglio delle sue capacità. Vuole ancora la tua attenzione e il tuo affetto perché il suo amore per te non diminuisce a prescindere dall’età.