I parassiti interni del cane

SALUTE E PREVENZIONE

  • 30 Set, 2021
  • LEGGI IN 5 MIN
  • 30/09/2021
  • LEGGI IN 5 MIN

I parassiti interni del cane

Spread the love

Raccogliere le feci dei nostri amici pelosi aiuta anche a creare un ambiente più sicuro.

Raccogliere le feci dei nostri amici pelosi non fa solo parte del nostro dovere di “genitori”, ma aiuta anche a creare un ambiente più sicuro per noi e per i nostri pet. Sì, perché le feci del nostro cane a volte possono essere fonte di infestazioni parassitarie, non solo per gli altri cani, ma anche per noi umani. Alcuni parassiti intestinali del nostro cane possono essere trasmessi indirettamente anche all’uomo tramite contatto con alimenti o altri materiali contaminati, con gravi conseguenze per la nostra salute. I parassiti intestinali che possono colpire i nostri amici a quattro zampe si presentano in molte forme diverse. Due tipologie importanti sono:

Diamo un’occhiata a ciascuno.

I NEMATODI NEI NOSTRI CANI

I nematodi del cane, i cosidetti vermi tondi, sono molto frequenti nei cuccioli, nei quali causano i problemi maggiori. La loro infestazione può avere molti sintomi tra cui diarrea, vomito, mancanza di appetito e disidratazione. Se un cucciolo è infestato da nematodi, spesso si può notare un gonfiore della pancia. Negli adulti questi parassiti possono provocare segni meno evidenti tra cui mancanza di appetito, vomito intermittente e letargia (sebbene questi segni siano comuni anche ad altre malattie del cane).

Parassiti-cane-spiaggia

 

Come vengono trasmessi questi parassiti?

I cuccioli possono essere infestati anche prima della nascita con trasmissione attraverso la placenta. Non molto tempo dopo la nascita può verificarsi un’ulteriore trasmissione attraverso il latte materno o attraverso il contatto con le feci di animali infestati. La trasmissione fecale è più frequente nei cani adulti, quando entrano in contatto con il suolo contaminato o mangiano le uova o le larve dei vermi provenienti da altre fonti contaminate.

Una volta all’interno del cane, le uova si schiudono nel tratto intestinale. Quindi le larve passano attraverso i tessuti del cane prima di tornare finalmente al tratto intestinale per completare il loro ciclo e diventare adulti.

Questa migrazione può causare ulteriori lesioni al cane. I vermi adulti vivono nell’intestino dove possono causare diarrea, vomito, perdita di peso e liquidi e impedire al cane di assorbire i nutrienti.

Un sottogruppo di questi vermi, noto come anchilostomi, in realtà si aggancia con la bocca alla parete intestinale e si nutre di sangue. Le infestazioni con questi tipi di vermi possono anche causare una grave anemia (cioè una forte diminuzione delle cellule del sangue necessarie per trasportare l’ossigeno in tutto il corpo).

Nematodi – RISCHI PER LA SALUTE UMANA

Le persone possono infestarsi attraverso l’assunzione involontaria di uova di nematodi presenti nell’ambiente. Quando le persone ingeriscono le uova di questi nematodi, può insorgere un problema di salute potenzialmente grave chiamato Sindrome da larva migrans: i parassiti migrando nel corpo per completare il loro ciclo vitale causano lesioni più o meno gravi a seconda degli organi e tessuti colpiti, come ad esempio:

–  Organi interni

– Occhi

– Cervello

TENIE NEL CANE

I cestodi che infestano il cane vengono chiamati vermi piatti, a causa della particolare forma del loro corpo “a nastro”.

Il corpo ha molti piccoli segmenti, che una volta pieni di uova si staccano per essere espulsi con le feci dell’ospite.

Le uova vengono poi solitamente ingerite involontariamente da altri animali, all’interno dei quali si schiudono e migrano. Questi animali vengono chiamati ospiti intermedi. In seguito, un altro cane può infestarsi mangiando i parassiti presenti nell’ospite intermedio.

I sintomi delle infestazioni da tenia sono estremamente variabili. Potrebbero non essercene affatto oppure potrebbero verificarsi perdita di peso, prurito all’area perianale, diarrea o dolore addominale.

TENIE NEL CANE- RISCHI PER L’UOMO

Alcuni tipi di tenia possono essere trasmessi indirettamente alle persone e in alcuni casi possono causare malattie pericolose. Tra le specie pericolose per la salute umana, ce ne sono due particolarmente importanti: Echinococcus granulosus ed E. multilocularis.

Un altro tipo di tenia, che ha il nome scientifico di Dipylidium caninum, è trasmesso dalle pulci ed è molto comune nei cani. Il cane si infesta attraverso l’ingestione accidentale di pulci contenenti i parassiti adulti durante l’auto-toelettatura quotidiana. Nei cani infestati, i segmenti di questa tenia, simili a chicchi di riso, possono essere visti nelle feci, intorno all’ano o nella cuccia.

TRATTAMENTO E PREVENZIONE – IL TUO VETERINARIO È IL TUO ALLEATO!

È importante portare il cane, sin da cucciolo, dal veterinario per controlli regolari. Per continuare a mantenerlo in salute, il tuo veterinario ti aiuterà anche a proteggerlo da eventuali infestazioni parassitarie. Il veterinario, tra l’altro, attraverso l’esame delle feci, può verificare la presenza di questi parassiti interni e somministrare trattamenti appropriati.

Nel frattempo, i pet parent dovrebbero sempre agire in modo responsabile e aiutare a prevenire la trasmissione di queste infezioni raccogliendo e smaltendo correttamente gli escrementi del loro cane. Mantenere l’ambiente pulito aiuta a tutelare la salute di tutti.