I gatti odiano davvero l’acqua?

COMPORTAMENTO E VIAGGIARE

  • 17 Mar, 2022
  • LEGGI IN 5 MIN
  • 17/03/2022
  • LEGGI IN 5 MIN

I gatti odiano davvero l’acqua?

È un fatto abbastanza noto che i gatti hanno un’avversione per l’acqua. Tuttavia, questo non è vero per tutti i gatti. Alcuni grandi felini, come le tigri, di solito fanno un tuffo per rinfrescarsi e ci sono anche alcune razze domestiche che sono note per godersi una piccola nuotata di tanto in tanto. Per la maggior parte, tuttavia, la maggior parte dei gatti domestici farà di tutto per evitare di bagnarsi. I comportamentalisti e gli esperti di gatti hanno formulato alcune teorie per spiegare questa complicata relazione tra gatti e acqua.

Evoluzione

Una teoria sul motivo per cui i gatti non amano così tanto l’acqua sostiene che, poiché la specie si è evoluta in climi secchi, aveva poca vicinanza a fiumi o laghi. A parte l’acqua da bere, i felini non vedevano molta acqua e mentre si evolvevano, continuava a essere un elemento con cui non avevano familiarità. Ecco perchè, oggi, i gatti la evitano per natura.

Il naso

Il tuo gatto ha un olfatto incredibilmente ben sviluppato che non solo viene utilizzato per annusare gli odori di prede, nemici e amici, ma è anche fondamentale per il suo senso dell’orientamento. Il gatto possiede particolari ghiandole che producono sostanze che vengono rilevate dall’olfatto dei suoi simili. Se un gatto si bagna, il suo odore corporeo viene temporaneamente perso. Una volta asciutto, il gatto si leccherà tutto il corpo per ripristinare il suo odore abituale.

Il pelo

Il motivo principale per cui ai gatti probabilmente non piace bagnarsi è a causa di ciò che l’acqua fa al loro pelo. I gatti trascorrono gran parte della loro giornata a pulirsi da soli. In effetti, sono decisamente zelanti a riguardo! Il pelo bagnato, tuttavia, è estremamente scomodo e, a causa della sua natura, impiega molto tempo per asciugarsi. Il pelo bagnato è anche più pesante del pelo asciutto e rende il tuo gatto meno agile, più lento negli spostamenti e questo influisce sul suo istinto naturale di correre e scappare, qualora si senta minacciato.

Fattore d’urto

Indipendentemente dal fatto che l’acqua sia calda o fredda, la maggior parte dei gatti reagisce all’essere in acqua in modo piuttosto negativo, come se fossero sotto shock. E se il tuo gatto cade accidentalmente in una vasca da bagno piena, questa può davvero essere un’esperienza spaventosa, lasciandogli la paura dell’acqua per il resto della sua vita.

Che ne dici di un bagno caldo?

I gatti si prendono cura di se stessi e curano molto il loro pelo. Il tuo felino schivo dall’acqua non dovrebbe essere lavato senza una buona ragione e solo nei casi più estremi è davvero necessario un bagno completo. Se hai bisogno di fare il bagno al tuo gattino, inizia ad abituarlo a piccoli passi. Sii paziente, lento e consapevole. Se il tuo gatto mostra segni di stress, come pianto incessante o miagolii e/o ansimare o respiro pesante, fermati e riprova dopo alcune ore o il giorno successivo. Se il tentative fallisce, porta il tuo gatto da un toelettatore e lascia fare il bagno ai professionisti.

Perché il mio gatto gioca con il rubinetto?

Nonostante la regola generale che i gatti non amano essere immersi nell’acqua, molti gatti sembrano divertirsi a giocare con l’acqua corrente o con l’acqua che gocciola, ad esempio da un rubinetto. Gli esperti ritengono che i gatti siano attratti dai movimenti dell’acqua e dai suoni che emette quando gocciola, il che stimola l’impulso istintivo di un gatto a catturare la preda. Quando sono solo le zampe del tuo gatto a bagnarsi, potrebbe essere per lui più accettabile.

Tutti i gatti odiano l’acqua?

Alcune razze di gatti domestici si divertono davvero a nuotare occasionalmente. Queste razze includono il Maine Coon, il Bengala e il Turkish Van. Questi gatti sono generalmente meno timorosi dell’acqua per il loro pelo, che li rende più resistenti all’acqua rispetto ad altre razze. Questi gatti hanno anche le zampe palmate.

Come regola generale, cerca sempre di assecondare la voglia o meno del tuo gatto di bagnarsi. Sembra che evitare l’acqua abbia funzionato bene per i gatti e i loro antenati fin dall’Antico Egitto!

New call-to-action