Che cosa fare prima di portare il gatto dal veterinario – Alcuni consigli utili per voi e il vostro gatto

GATTI

  • 26 Mag, 2021
  • LEGGI IN 5 MIN
  • 26/05/2021
  • LEGGI IN 5 MIN

Che cosa fare prima di portare il gatto dal veterinario – Alcuni consigli utili per voi e il vostro gatto

Potreste sentirvi ansiosi di portare il vostro gatto a fare una visita dal veterinario, per un controllo di routine o per un problema di salute specifico. Dovete pensare a mettere il gatto nel trasportino, al tragitto in auto, alla sala d’attesa e poi alla visita vera e propria. E se siete nervosi per tutte queste cose, immaginate quanto sarà stressato il vostro gatto. Tuttavia, esistono dei modi per ridurre il livello di stress, prima, durante e dopo la visita, che gioveranno sia a voi che al vostro gatto.

Portare il gatto dal veterinario

Prima della visita

La prima cosa da fare è fissare un appuntamento con il veterinario. Ciò non è così ovvio come sembra perché molti ambulatori veterinari sono affollati e senza appuntamento potrebbe essere necessario attendere un po’, aumentando lo stress per il vostro amico felino nervoso. Quindi, nella scelta di quale ambulatorio sia giusto per voi, prendete in considerazione quelli che hanno aree di attesa riservate solo ai gatti.

Quando chiamate il veterinario per fissare un appuntamento, chiarite il motivo per cui state portando il vostro gatto per una visita, che si tratti di un problema specifico o di un controllo di routine.

Chiedete a chi risponde se ci sono delle istruzioni per la preparazione prima della visita, ad esempio, se il veterinario vuole che raccogliate un campione di feci dal vostro gatto oppure se dovete lasciarlo a digiuno prima dell’appuntamento.

Una volta fissato l’appuntamento, è importante per voi, in quanto proprietari di animali domestici, comprendere le aspettative su cosa riguarderà ogni visita annuale e semestrale.

  • Esame obiettivo completo. Se il vostro gatto non ha un’anamnesi clinica di riferimento o se ha problemi di salute, anche dovuti all’età avanzata, questo tipo di controllo consente ai veterinari di verificare la salute fisica attuale del gatto e consigliare eventuali azioni o trattamenti necessari. Durante questa parte della visita vengono spesso discussi anche microchip, sterilizzazione e castrazione, salute dentale, toelettatura, nutrizione, problemi di salute specifici della razza e comportamento.
  • Vaccinazioni. Queste vengono solitamente somministrate alla prima visita o dopo l’adozione e successivamente a intervalli regolari a seconda del protocollo raccomandato dal veterinario.
  • Controllo annuale. Questa visita di routine comprende un controllo dello stato di salute generale, una valutazione delle esigenze vaccinali e una verifica dell’impiego dei farmaci antiparassitari corretti contro la dirofilariosi, parassiti esterni e interni.
  • Problema/Trattamento. Questo tipo di visita viene programmato se notate che qualche cosa di specifico non va nel vostro gatto e volete portarlo dal veterinario per valutare il problema e, se necessario, farsi prescrivere dei farmaci.

Il passo successivo è preparare il vostro gatto per la visita. L’importante è rimanere calmi e rilassati. Il vostro gatto può percepire se vi sentite nervosi o stressati e risponderà di conseguenza. Potete preparare il vostro gatto “facendo le prove” di un controllo clinico per abituarlo al contatto, in particolare su viso, orecchie, zampe e coda. In generale, è una buona idea lasciare il trasportino in un luogo a disposizione del gatto, per consentirgli di abituarsi alla gabbietta al proprio ritmo. Tuttavia, se il trasportino viene utilizzato o portato fuori solo per andare dal veterinario, il vostro gatto lo capirà e si spaventerà alla sua vista. Collocate al suo interno giocattoli, biscotti o la sua coperta preferita e, se il gatto entra, premiatelo con un sacco di coccole. Troverete anche molto meno stressante usare un trasportino a caricamento dall’alto o uno che si apra facilmente.

Gato e visita dal veterinario

Lo studio del veterinario

Anche se avete altri animali a casa, il vostro gatto potrebbe non sentirsi a proprio agio con gli altri animali che probabilmente incontrerete nella sala d’attesa dell’ambulatorio del veterinario. Tenete il gatto all’interno del trasportino per ridurre il suo livello di stress lontano da altri animali domestici curiosi. Il posto migliore per il vostro trasportino potrebbe essere in grembo. Se il vostro gatto si infastidisce facilmente, ditelo al veterinario e chiedetegli se può farvi attendere in un’altra stanza oppure in aree riservate ai gatti, se disponibili. Potete anche considerare di aspettare in auto fino a quando non siete chiamati.

Una volta che siete nella sala visite con il veterinario, date al vostro gatto qualche minuto per abituarsi all’ambiente circostante e consolate il vostro amico mentre il veterinario lo visita. Dovete prestare attenzione durante la visita del gatto e aiutare il veterinario quando ve lo chiede. Soprattutto, continuate a rimanere calmi. Ci saranno momenti in cui potrebbe essere meglio farsi da parte e lasciare al veterinario lo spazio necessario per costruire un rapporto personale con il gatto mentre viene trattato. Ricordate che ogni volta che andate dal veterinario, indipendentemente dallo scopo, è un lavoro di squadra.

Il ritorno a casa

Cosa fare dopo la visita del gatto dipende dalla sua salute. Se è presente una malattia o se il gatto ha avuto un’emergenza sanitaria, è probabile che il veterinario vi dirà a cosa prestare attenzione e quando chiamare in caso di cambiamenti o sintomi. Il veterinario vi mostrerà come somministrare i farmaci al vostro gatto, vi fornirà materiale di lettura utile e vi indicherà quando tornare per una visita di controllo.

Se arrivate a casa e siete preoccupati per qualcosa, non abbiate paura di chiamare l’ambulatorio del veterinario e porre domande.

New call-to-action

A casa, è importante lasciare tempo e spazio per consentire al vostro amico di riprendere contatto con il proprio ambiente. Non abbiate fretta di fare uscire il vostro gatto dal trasportino, ma rispettate i suoi tempi. Se avete altri gatti a casa, ci sono alcuni altri passi che potreste dover intraprendere per prevenire qualsiasi ostilità tra i vostri felini. Dal momento che è stato fuori casa, il gattino che ritorna potrebbe avere l’odore di un estraneo per l’altro gatto (o gatti). Anche i gatti che sono i migliori amici possono diventare aggressivi e violenti quando torna a casa un gatto con un odore insolito.

Una precauzione da prendere per evitare una rissa felina è quella di massaggiare il gatto che state portando dal veterinario con un asciugamano morbido prima di uscire di casa. L’idea è di impregnare completamente l’asciugamano con l’odore del gatto. Dopo aver ben sfregato il gatto, mettete l’asciugamano in un sacchetto di plastica e sigillatelo. Quando tornate dalla visita dal veterinario, massaggiate di nuovo il gatto che rientra con lo stesso asciugamano: in sostanza, rimettete il suo odore sul manto. Se dimenticate di eseguire il massaggio prima di andare dal veterinario, potete anche usare un capo di vestiario che è stato a contatto con la vostra pelle, come la camicia. Spargere il vostro profumo sul gatto gli conferirà un odore familiare anche per gli altri gatti presenti in casa, riducendo le possibili ostilità. Se persistono atteggiamenti aggressivi tra i gatti, è meglio tenerli separati e reintrodurli lentamente. A volte tutto ciò di cui hanno bisogno è un po’ di tempo per calmarsi e dopo una giornata dal veterinario, potreste averne bisogno anche voi.